Home | GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE | LE OPZIONI BINARIE | L’opzione binaria Intervallo
opzione binaria intervallo

L’opzione binaria Intervallo

L’opzione binaria Intervallo è la terza tipologia di opzione più comune presso la maggior parte dei broker di opzioni binarie: vediamone pertanto le caratteristiche principali. Per comprenderne la struttura è necessario conoscere le caratteristiche principali delle opzioni binarie: daremo quindi per scontato che si sia già letto l’articolo che spiega come sono strutturate in genere.

Nel caso dell’opzione binaria Intervallo dobbiamo riprendere il concetto (anche se in questo caso lo si applicherà in maniera diversa) di prezzo obiettivo (o target price in inglese) che avevamo visto nel caso dell’opzione binaria Tocca o No: un prezzo cioè che viene utilizzato per definire che cosa è richiesto all’investitore in termini di previsione. Come sappiamo, quando si fa trading con le opzioni binarie si ottengono alti ritorni (si parla di profitti che si aggirano intorno all’80% del capitale investito, per capirci: se si sono investiti 100€, una previsione corretta farà guadagnare al trader 80€, lasciandolo a fine operazione con un capitale di 180€) se la previsione fatta è corretta; capire perciò a cosa servono i prezzi obiettivo nelle opzioni binarie intervallo diviene pertanto fondamentale.

In questo tipo di opzione binaria di prezzi obiettivo ce ne sono due: uno al di sopra del prezzo corrente di mercato dell’attività sottostante, e uno al di sotto. Sono in genere alla stessa distanza dal prezzo corrente – per capirci, se il prezzo attuale dell’oro è (stiamo facendo un esempio) €1 al grammo, i prezzi intervallo si troveranno alla stessa distanza da questo: se diciamo che la distanza (spread, in inglese) è di 0,5€ ecco che i due prezzi obiettivo saranno rispettivamente 0,5€ e 1,50€ (1€ +/- 0,5€) – e insieme determinano un intervallo, per l’appunto, sul quale l’investitore dovrà fare la propria previsione.

In cosa consiste la previsione di cui stiamo parlando: si dovrà decidere se il prezzo di mercato dell’attività sottostante (nel nostro esempio l’oro) resterà, nel corso di tempo che intercorre tra l’inizio dell’operazione (il momento in cui si acquista l’opzione) e la sua scadenza (scelta dall’investitore tra quelle offerte dal proprio broker: si può trattare di 60 secondi, 5 minuti, 15 minuti eccetera fino ad arrivare alla settimana) resterà all’interno dell’intervallo delimitato dai due prezzi obiettivo oppure ne uscirà (andando sopra il prezzo più alto (nel nostro esempio €1,50) o sotto quello inferiore (nel nostro esempio €0,5)). E’ importante ricordare che la previsione vale per l’intero intervallo: se si ritiene che il prezzo resterà all’interno dell’intervallo (acquistando un’opzione binaria call Intervallo) perchè si guadagni è necessario che il prezzo non esca MAI dall’intervallo nel corso dell’operazione; se si ritiene che invece uscirà (in questo caso si acquisterà un’opzione binaria put Intervallo) basterà che il prezzo superi i limiti una sola volta perchè si ottengano i profitti legati all’operazione.