Home | GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE | LEGISLAZIONE | Legislazione Opzioni Binarie: la Cysec e Cipro
Legislazione Opzioni Binarie - la Cysec e Cipro

Legislazione Opzioni Binarie: la Cysec e Cipro

La Cysec è l’Agenzia per la regolamentazione dei mercati finanziari cipriota. Il suo nome è l’acronimo di Cyprus Securities and Exchange Commission (Commissione per i titoli e gli scambi di Cipro), e funge da ente regolatore del settore finanziario, e di chi vi opera, nella Repubblica di Cipro. Fondata nel 2001 con sede a Nicosia, le normative che ne regolano il funzionamento – ma soprattutto le norme che è chiamata a far rispettare dagli operatori finanziari – sono state ampiamente modificate e amendate negli anni che vanno dall’ingresso della Repubblica di Cipro nell’Unione Europea (2004) e il 2010, anno in cui le ultime leggi mirate a recepire le normative europee sono state varate.

In qualità di Stato membro dell’Unione Europea a tutti gli effetti, Cipro e la Cysec in particolare possono rilasciare licenze ad operare nel settore finanziario agli operatori che hanno sede nella Repubblica, garantendone la possibilità ad operare anche all’interno degli altri stati Membri dell’Unione, sotto l’ombrello del MiFID.

Nel corso degli anni la Cysec è divenuta specializzata nel trattamento e la supervisione dei broker online – molti dei più grandi broker Forex hanno sede a Cipro, e sono regolati quindi da questo ente – e si è creato un intero sistema – potremmo chiamarlo un distretto industriale, per utilizzare un’analogia che fà riferimento a un fenomeno molto presente nel nostro Paese: trattasi di agglomerati di aziende specializzate in diverse fasi della medesima filiera industriale, di piccole o medie dimensioni, che collaborano strettamente al fine di produrre, con risparmi di costi ed enorme flessibilità e innovatività, un determinato tipo di prodotto (in Italia famosi sono, a livello mondiale, i distretti industriali legati alla produzione di automobili, il distretto tessile e il distretto dell’oreficeria) – di consulenti legali, banche e operatori del settore finanziario pronti a svolgere, con velocità e competenze assenti in altri Stati membri dell’Unione, le pratiche e le mansioni necessarie ai broker per poter operare sotto l’egida del MiFID.

Per questo molti broker di opzioni binarie hanno, probabilmente sapendo che prima o poi la legislazione si sarebbe messa al passo con l’evoluzione del trading online e quindi avrebbe proceduto a stabilire il quadro normativo all’interno del quale si sarebbero trovati a operare (in particolare, la miglior candidata dal punto di vista normativo era la direttiva MiFID), deciso di stabilirsi direttamente a Cipro e di iniziare ad operare immediatamente secondo le norme e i requisiti previsti dal MiFID, anche se in quel momento non erano tenute a farlo. La scelta si è rivelata corretta: sono infatti Cipro e la Cysec ad essere – non a caso, come abbiamo visto – rispettivamente il primo Stato Europeo ed Ente Regolatore ad occuparsi delle opzioni binarie, proseguendo nel loro percorso di specializzazione per il settore del trading online.

 

Potrebbero interessare anche i seguenti articoli correlati: