Home | PERCORSO PRINCIPIANTI | Come si usano le opzioni binarie
Le opzioni binarie: come si usano nelle operazioni binarie

Come si usano le opzioni binarie

Un’operazione binaria è costituita da pochi elementi: un’attività sottostante, una scadenza dell’opzione binaria, e i prezzi dell’attività sottostante in questione al momento dell’investimento eal momento della scadenza sopracitata. L’ultimo elemento chiave dell’operazione è ovviamente la previsione fatta dall’investitore – elemento determinante per il successo dell’operazione in questione – e l’ammontare dell’investimento, altra  variabile esclusivamente nelle mani del trader.

Come si usano questi elementi costitutivi le operazioni con le opzioni binarie?

Semplicemente:

  1. Si sceglie l’attività sottostante su cui si vuole operare, che come abbiamo visto può essere un indice di borsa (come il nasdaq e il MIB), una commodity (come l’oro e l’argento), un titolo azionario (come Fiat o Apple) o una coppia di valute Forex (come la EUR/USD o GBP/JPY).
  2. Si sceglie la scadenza dell’opzione – ossia il momento in cui l’operazione binaria giungerà a conclusione e si controllerà se la previsione fatta dall’investitore si sarà rivelata corretta o no. Le scadenze sono  usualmente molto vicine tra loro, permettendo quindi all’investitore di scegliere quella a lui più gradita.
  3. Si effettua la previsione sull’andamento del prezzo dell’attività sottostante a partire da quello al momento dell’acquisto dell’opzione. Ciò significa, a seconda dell’opzione binaria che si sta acquistando, prevedere  cosa accadrà al prezzo dell’attività sottostante nel periodo che intercorre tra l’acquisto dell’opzione e la sua scadenza. A seconda delle opzioni binarie usate, come vedremo, cambia il tipo di previsione che l’investitore  deve fare. In comune hanno che la previsione è sempre relativamente semplice da fare, e che comunque, all’aumentare della difficoltà di quest’ultima, aumentano anche proporzionalmente i guadagni associati. Una  caratteristica questa che come sanno tutti è una legge fondamentale dei mercati. In termini pratici, è giusto anticiparlo qui, la previsione altro non è che l’aquisto dell’opzione che incarna tale previsione: ve ne sono  diversi tipi, che vedremo più avanti, e ognuna delle opzioni binarie che andremo ad analizzare “rappresenta” una previsione fatta dall’investitore, che acquistandola formalizza il suo investimento in tal senso.
  4. Una volta fatta la previsione/acquistata l’opzione binaria (usando una quantità di capitale arbitraria, a seconda della strategia del trader) tutto ciò che resta da fare è attendere la scadenza dell’opzione per sapere se  l’investimento è andato a buon fine o no.

Come è possibile constatare, cosa sono le operazioni binarie e come si usano  le opzioni binarie sono due concetti estremamente semplici e intuitivi da comprendere: andiamo pertanto ad approfondire i tipi di opzioni binarie disponibili per   l’investimento.

 

Continua e vai a “Le opzioni binarie: a cosa servono