Home | IN PRIMO PIANO | Le caratteristiche di un’opzione binaria /1
Le caratteristiche di un'opzione binaria

Le caratteristiche di un’opzione binaria /1

In questo articolo ci occupiamo dei fondamentali per cominciare a investire nelle opzioni binarie: cosa sono e che tipo di investimento permettono. E’ importante capire lo strumento – peraltro abbastanza semplice – per poi decidere se e come utilizzarlo a nostro vantaggio. Non è detto che sia per tutti: a seconda dell’ impegno e del tempo che si vuole spendere nelle proprie strategie finanziarie, le opzioni binarie si possono rivelare più o meno indicate per l’investitore.

Cominciamo da una generica definizione di opzione binaria:

L’opzione binaria è uno strumento finanziario il cui ritorno è collegato all’accuratezza delle previsioni fatte dal suo acquirente riguardo all’andamento del prezzo di un determinato titolo o bene sottostante lungo un orizzonte temporale predefinito.

Detto ancora più semplicemente, il meccanismo fondamentale dell’opzione è il seguente: una volta scelto il bene o titolo sottostante – che può essere un’azione societaria come ad esempio quella di Google (stock), oppure un barile di petrolio (commodity), o infine una accoppiata di valute come il tasso di cambio USD/EUR (Forex) – bisogna prendere in considerazione solo pochi elementi per poter investire con successo: il prezzo del bene al momento dell’acquisto dell’opzione, la scadenza dell’opzione stessa, e il tipo d’opzione che si sta andando a comprare. Questi tre elementi, combinati tra loro, determineranno il ritorno ottenibile dall’operazione, nonchè il tempo necessario alla conclusione dell’operazione.

Andiamo a vederli uno a uno:

Il prezzo iniziale

Qualsiasi sia la piattaforma che si sta utilizzando per il trading, avremo costantemente accesso al prezzo, fluttuante, di tutti i prodotti sui quali si può operare. Non ha nessuna importanza, dal punto di vista dell’investitore, quale sia il prezzo di mercato dell’attività sottostante al momento in cui si cominciano le operazioni: è importante però avere una posizione precisa riguardo all’andamento che tale prezzo avrà nel futuro immediato (l’orizzonte temporale di riferimento dipenderà dalla scadenza dell’opzione in questione, ma non si protrarrà mai nel medio o lungo termine). All’investitore è quindi chiesto, partendo dal prezzo iniziale dell’operazione, di elaborare una sua posizione su come si comporterà tale prezzo nel futuro. Una conoscenza quindi delle dinamiche del prezzo dell’attività sottostante (sia esso una azione, un bene o un forex) è consigliabile, pena il fallimento dell’operazione.


La scadenza

Ogni broker di opzioni binarie, indipendenemente da quale tipo di opzione offra, offrirà degli strumenti a scadenza. Questo perchè la scadenza dell’opzione è uno dei suoi tratti imprescindibili: lo strumento in sé prevede che l’operazione abbia una durata precisa, stabilita dalla scadenza dell’opzione. Quest’ultima quindi stabilisce l’orizzonte temporale dell’operazione: questo può essere di 15 minuti o di 24 ore, ma in genere è sempre abbastanza ristretto. E’ questo un tratto caratteristico delle opzioni binarie: la velocità dell’operazione, vertiginosa se paragonata a quella possibile utilizzando altri strumenti finanziari, come quelli reperibili nelle piattaforme Forex. I broker di opzioni binarie si differenziano per l’offerta in termini di scadenza, anche se in verità nessuno di loro si distingue per orizzonti temporali delle operazioni particolarmente lunghi.

Prosegui a Le caratteristiche di un’opzione binaria – parte seconda

Check Also

promozioni

Bonus in esclusiva: OptionWeb

Le Opzioni Binarie ha l'abitudine di offrire bonus eccezionali ai suoi Lettori: anche con il broker OptionWeb la tradizione si mantiene