Home | GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE | LE ATTIVITA SOTTOSTANTI | Attività sottostanti le opzioni binarie: gli indici di borsa
Attivita sottostanti le opzioni binarie - gli indici azionari

Attività sottostanti le opzioni binarie: gli indici di borsa

Tra le attività sottostanti le operazioni binarie ci sono gli indici di borsa: questi ultimi sono uno strumento utilizzato dai mercati azionari e da chi vi opera per misurare l’andamento generale del mercato. Alla base dell’intera idea di indice azionario c’è il desiderio di misurare, usando un portafoglio di titoli che compongono l’indice stesso, l’andamento generale del mercato. Esistono pertanto degli indici che misurano l’andamento di tutte le maggiori borse azionarie mondiali: spesso, visto che possono essere calcolati utilizzando diverse formule, ne esistono più di uno per la medesima borsa.

Si può infatti fare una differenziazione tra i diversi indici usando come parametro distintivo la metodologia attraverso le quali essi vengono calcolati; si riconoscono così:

  • Gli indici di borsa ponderati ugualmente(“equally weighted”): in questo caso tutti i titoli che compongono il portafoglio usato dall’indice per la misurazione dell’andamento del mercato sono utilizzati con dei fattori di ponderazione uguali. Ogni titolo, cioè, pesa in maniera uguale sul risultato finale, che è il valore dell’indice. Questo sistema è forse il più grossolano perchè, ad esempio, un’azienda come Fiat peserebbe all’interno dell’indice esattamente come un’azienda di medio-piccole dimensioni. L’andamento della prima, ovviamente, parrebbe anche intuitivamente dover avere un peso maggiore rispetto a quello della seconda; proprio per questo gli indici maggiormente utilizzati nel trading e nelle analisi dei mercati non sono di questa tipologia.
    indici di borsa sottostanti le opzioni binarie
    La Borsa di Milano
  • Gli indici di borsa ponderati in base al prezzo(“price weighted”): questo tipo di indice è formulato per tenere in considerazione la volatilità del prezzo dei titoli che ne compongono il portafoglio costituente. In questo caso, all’aumentare della variazione del prezzo di uno dei titoli presenti all’interno di quest’ultimo, aumenta il anche suo fattore di ponderazione (il suo peso relativo) nel calcolo del valore dell’indice. Anche questo tipo di indice presenta un difetto: il peso di ogni titolo – seppure più soppesato rispetto al tipo di indice visto in precedenza – manca comunque di prendere in considerazione le dimensioni delle società che lo compongono e del numero di azioni che ognuna di esse ha sul mercato. Pur presentando questo difetto, l’indice ponderato in base al prezzo ha il vantaggio di essere semplice da calcolare: l’unica informazione necessaria è infatti l’andamento dei prezzi delle società che lo compongono.
  • Gli indici di borsa ponderati in base al valore(“value weighted”): quest’ultima tipologia di indice è la più usata (e gli indici calcolati usando questo tipo di fattore di ponderazione sono quelli disponibili per il trading con le opzioni binarie) poichè supera i limiti presentati dalle precedenti metodologie di calcolo. In questo caso infatti i titoli nel portafoglio sono ponderati usando come fattore di ponderazione la loro capitalizzazione di borsa: un valore che riassume in sè sia le dimensioni delle diverse società, che il numero di azioni che queste hanno immesso sul mercato.

Esistoni diversi strumenti finanziari che utilizzano gli indici azionari come attività sottostante; tra questi si sono ovviamente andate ad aggiungere le opzioni binarie: è infatti possibile fare degli investimenti utilizzando come attività sottostanti alle opzioni binarie gli indici di borsa di borse europee, americane e asiatiche. Le operazioni binarie con gli indici azionari non differiscono molto da quelle con altri tipi di attività sottostanti; all’investitore è richiesto come sempre di fare delle previsioni riguardo al valore dell’indice nell’arco di tempo che intercorre tra l’acquisto dell’opzione stessa e la sua scadenza.