Home | BROKER DI OPZIONI BINARIE | 7 criteri per scegliere un broker di opzioni binarie
7 criteri per scegliere un broker di opzioni binarie

7 criteri per scegliere un broker di opzioni binarie

Scegliere il broker di opzioni binarie è uno dei passi fondamentali – pur essendo il primo – per un’attività di trading di opzioni di successo. E’ infatti il broker – la sua piattaforma, il livello di servizio e altro come vedremo tra poco – a determinare l’esperienza che il trader farà, e il tipo di operazioni e soddisfazioni che sarà in grado di effettuare e trarre dalla sua attività di trading. Vediamo come scegliere il miglior broker in 7 semplici passi:

  1. Scegliere un broker che abbia una piattaforma gratuita e online: un buon broker di opzioni binarie non richiederà alcun tipo di spesa e/o commissioni sulle operazioni; in caso contrario tenersi alla larga. Inoltre, la maggiorparte delle piattaforme di trading non richiedono il download di alcun software – alleggerendo il pc, e permettendo una mobilità maggiore – per cui assicurarsi che anche per il proprio broker sia così.
  2. Scegliere un broker di opzioni binarie che offra almeno il 70%-85% di ritorni sulle operazioni effettuate (può capitare che alcune operazioni rendano di meno, ma la media dovrebbe aggirarsi intorno a queste percentuali).  I broker hanno personale e software addetti al calcolo dei rendimenti delle opzioni put e delle opzioni call, indipendentemente dalla tipologia di opzione binaria – e competono su chi possa offrire i rendimenti maggiori. Chi si tiene sotto le medie riportate sopra è indietro rispetto agli altri.
  3. Scegliere un broker di opzioni binarie che offre un rimborso del capitale perso. Anche questa è una delle arene dove competono i broker – permettere agli investitori che hanno effettuato una operazione mal riuscita di recuperare parte della somma investita. La media si aggira intorno al 15% dell’investimento: tenersi alla larga da chi non offre questo tipo di rete di sicurezza.
  4. Scegliere un broker che offre il maggior numero di attività sottostanti: anche questo uno dei tratti distintivi di ogni broker, è importante constatare che il numero di attività sottostanti disponibili per il trading di opzioni binarie sia il maggiore possibile. Questo darà infatti più flessibilità e maggior respire alle operazioni di trading, e al contempo segnalerà le capacità del broker in termini di forza della piattaforma e del personale interno.
  5. Scegliere un broker di opzioni binarie che ha preso tutte le misure di sicurezza possibili per proteggere il cliente, i suoi dati e il suo denaro. La privacy, i risultati del trading di opzioni e la sicurezza del trasferimento delle informazioni (consigliabile minimo una crittazione SSL a 128 bit) sono di importanza vitale per la tranquillità del cliente. Controllare sempre che i parametri utilizzati dal broker siano all’altezza delle aspettative, e che abbia una buona reputazione in questo campo.
  6. Controllare che sia sempre possibile – e con una certa facilità nonchè velocità – prelevare fondi dal proprio conto. Non c’è molto da spiegare…
  7. Assicurarsi che il servizio di supporto (telefonico, via chat, via mail) sia di qualità e in italiano. Tra i consigli per scegliere un broker di opzioni binarie, c’è anche quello di farsi richiamare dal call center prima di aprire un conto: si avrà così modo di constatarne capacità, lingua e attenzione al cliente.

Check Also

Come verificare i broker di opzioni binarie regolati

Come verificare i broker di opzioni binarie regolati

Con la regolamentazione del settore delle opzioni binarie diventa fondamentale sapere come verificare i broker di opzioni binarie regolati.