Home | NOTIZIE E OCCASIONI | ANALISI E SEGNALI DEL GIORNO | 18 Giugno 2012 – Analisi e segnali del giorno per le opzioni binarie
Analisi

18 Giugno 2012 – Analisi e segnali del giorno per le opzioni binarie

14 Giugno 2012 – I risultati delle elezioni greche, che per mesi avevano tenuto con il fiato sospeso i mercati finanziari di tutto il mondo a causa della stretta correlazione tra il futuro della Grecia e quello dell’Unione Europea, hanno mandato un segnale positivo ai mercati: a vincere è stato il partito conservatore, favorevole all’adozione delle misure necessarie alla prosecuzione del piano di rifinanziamento del Paese (LOTR – Long Term Refinancing Operation – Operazione di rifinanziamento di lungo termine) che aveva già iniziato a inviare fondi al paese ellenico sotto strette condizioni. Il leader del partito vittorioso Nuova Democrazia, Antonis Samaras, ha già cominciato a raccogliere il supporto di cui ha bisogno per cominciare a introdurre le manovre necessarie al ricevimento della prossima tranche dei finanziamenti. Il risultato immediato è stata una iniezione di fiducia nell’EUR, che ha subito iniziato a prendere terreno sullo USD.

 

Non è però soltanto la Grecia a preoccupare gli investitori, per quanto concerne la situazione nel continente: la Spagna è anche nell’occhio del ciclone a causa dei problemi del suo sistema finanziario, che sono letteralmente esplosi con il caso Bankia. Anche la penisola iberica attraversa un periodo di intensa difficoltà, ed anche questo ha dovuto chiedere alla UE degli aiuti: l’accordo è già stato raggiunto – per una cifra che si aggira intorno ai 100 miliardi di EUR – ma restano grandi incognite sulle medoalità di erogazione di tale finanziamento. Nel frattempo la Spagna continua a finanziarsi sul mercato dei bond, per i quali, vista l’incertezza che aleggia sul suo futuro, ha dovuto promettere fino al 7.11% di interessi. Tale percentuale è oltre la soglia di emergenza: è infatti prevedibile che la Spagna non sarà in grado di soddisfare un debito acceso a questi tassi, e pertanto la situazione è insostenibile. Il peso di questo problema non potrà non influire sull’andamento dell’EUR che, dopo una iniziale impennata legata agli sviluppi della situazione greca, vedrà gli investitori tornare a preoccuparsi della questione spagnola e pertanto ad aver poca fiducia nella valuta europea.

 

Il mercato del petrolio ha immediatamente reagito alle notizie provenienti dalla Grecia, aumentando i prezzi del greggio nell’ipotetica eventualità che una futura ripresa della domanda nel continente determini una crescita economica che richiederebbe l’apporto di maggiore energia. E’ prevedibile, però, che anche sul versante delle commodity la disillusione nei riguardi della situazione generale in Europa riconduca i prezzi verso il basso.

 

ORA (GMT) VALUTA EVENTO ATTESA PRECEDENTE
07.00 JPY Rapporto mensile della Banca del Giappone
14.30 CAD Acquisti di titoli da parte di stranieri 5.00Mld -2.08Mld

 

Check Also

Analisi

30 Maggio 2012 – Analisi e segnali del giorno per le opzioni binarie

30 Maggio 2012 – La crisi della Spagna esplode sui mercati: ci si avvicina pericolosamente …