Home | NOTIZIE E OCCASIONI | ANALISI E SEGNALI DEL GIORNO | 11 Luglio 2012 – La sfiducia nei confronti della UE aumenta
Analisi

11 Luglio 2012 – La sfiducia nei confronti della UE aumenta

Analisi di mercato per il trading di opzioni binarie

 

11 Luglio 2012 – L’annuncio del primo ministro spagnolo Mariano Rajoy riguardo alle misure di austerità che il suo Paese si avvia a varare – per un totale di risparmi pari a EUR 60 miliardi – per venire incontro alle pretese dei partner europei al fine di ottenere fondi per il salvataggio del sistema bancario non ha fatto altro che perplimere ulteriormente i mercati: se da un lato infatti queste misure aiuteranno senz’altro a mettere a posto i conti della Spagna, dall’altro è prevedibile che causeranno un prolungamento della stagnazione economica che la attraversa. Il che avrebbe, ovviamente, ripercussioni anche per i partner commerciali del Paese iberico, nonchè potrebbe essere alla base di un prolungamento della stagnazione in tutti i Paesi europei al momento colpiti da essa (tra cui l’Italia). Essendo che a Bruxelles è stato deciso che la Spagna avrà fino al 2014, e non 2013, per rimettere a posto i suoi conti, non fà altro che ridurre le aspettative per una ripresa dell’Euro Zona nel breve termine. Pertanto sia le Borse europee che L’EUR si ritrovano a soffrire: unica anomalia, la solita, è la Germania, le cui obbligazioni di stato sono state piazzate a un tasso di interesse inferiore al precedente, invece che superiore. Quando si considera che Italia e Spagna stanno al contempo vedendo invece i loro tassi salire verso altezze pericolose (la prima è sopra il 6%, la seconda ha invece già superato la soglia del 7%), ci si rende conto delle problematiche nel trovare una soluzione alla crisi del vecchio continente che possano soddisfare tutti.

 

E a mettere ancora più in campana gli investitori è il problema della Corte Costituzionale tedesca, chiamata a esprimere un parere riguardo alla compatibilità del Meccanismo di Stabilità Europea (ESM – European Stability Mechanism) con la normativa locale. L’ESM sarebbe responsabile del Fondo Europeo salvastati, a sua volta destinato ad aiutare i Paesi dell’Unione in crisi. La Corte interpellata ha fatto sapere che le ci vorranno mesi per deliberare sulla questione – data la sua complessità – il che comporta che invece che a Luglio (la data inizialmente scelta per il varo dello ESM era il primo Luglio, poi slittata al 9) il Fondo potrebbe essere lanciato in una data seguente: senza l’appoggio tedesco infatti il Fondo non decollerà mai. Il problema è che ad averne bisogno sono diversi Paesi Europei che potrebbero/vorrebbero usarlo subito, e attendere sempre di più vuol dire solamente aggravare la situazione (lasciandola invariata).

 

E così l’EUR continua a scendere, e con esso anche titoli azionari e indici di borsa europei. Nell’arco della giornata si attendono anche possibili novità sul fronte U.S.A., con il rilascio delle minute della Fed (Federal Reserve, la banca centrale statunitense): vi si potrebbero trovare indizi di un’intenzione, da parte della Banca Centrale, di attuare manovre economiche mirate al rilancio dell’economia U.S.A.

 

Segnali per il trading di Opzioni Binarie

 

ORA (GMT) VALUTA EVENTO ATTESA PRECEDENTE
13.30 USD Bilancia commerciale -48.5 Mld -50.1 Mld
13.30 CAD Bilancia commerciale -1.0 Mld -0.4 Mld
19.00 USD Minute della Fed

 

Check Also

Analisi

30 Maggio 2012 – Analisi e segnali del giorno per le opzioni binarie

30 Maggio 2012 – La crisi della Spagna esplode sui mercati: ci si avvicina pericolosamente …